BANDO SCADUTO

Bando di concorso

Accademia Primo Levi
Scuola di Alta Formazione politica, saperi e transizione ecologica solidale

EDIZIONE NAZIONALE 2018/2019

  1. Posti a concorso
  2. Obiettivi del corso
  3. Struttura del corso
  4. Programma del corso
  5. Durata e organizzazione dell’attività didattica
  6. Requisiti di ammissione al bando
  7. Domanda di ammissione
  8. Selezione
  9. Graduatoria finale della selezione
  10. Compatibilità della frequenza
  11. Costi e termini di pagamento
  12. Valutazione finale e attestato di partecipazione
  13. Contatti
  14. Trattamento dei dati

 

1.  Posti a concorso

L’Associazione Accademia Primo Levi mette a concorso 33 posti, dei quali 3 con borsa di studio a copertura totale, assegnata per merito, e 30 a copertura parziale con contributo di 500 euro, per la partecipazione ad “Accademia Primo Levi – Scuola di Alta Formazione politica, saperi e transizione ecologica solidale”.

 

2.  Obiettivi del corso

“Accademia Primo Levi” è un corso a numero chiuso con un processo di selezione finalizzato a individuare giovani talenti, dotati di passione civile e politica sostenuta da una solida preparazione, anche nel campo dell’innovazione tecnologica e scientifica.

Il corso si propone di fornire gli strumenti fondamentali per lo svolgimento sia delle funzioni politiche all’interno delle Istituzioni, sia le funzioni di direzione degli organismi della cittadinanza attiva (partiti, sindacati e associazioni politiche).

Il corso ha come obiettivo specifico quello di contribuire a colmare la distanza tra politica e mondo della scienza, dell’innovazione e dello sviluppo socio-economico.

Accademia Primo Levi rappresenta una sfida da affrontare con determinazione per sviluppare le proprie capacità politiche e rafforzare il proprio network relazionale.

 

3.  Struttura del corso

Il corso prevede diverse attività ed ha una caratteristica essenziale: ogni lezione inizierà con interventi dei corsisti relativi ai compiti (individuali o di gruppo) precedentemente assegnati. Gli interventi saranno oggetto di un confronto con docenti e tutor. Alla fine del confronto, ai docenti sarà chiesto di compilare un “nota di referenza” riservata sui corsisti, che rimarrà nelle disponibilità dell’Accademia. Dopo il confronto ogni docente terrà una lezione frontale.

I corsisti animeranno inoltre, con propri articoli elaborati con l’aiuto dei tutor, il blog “Accademia Primo Levi”, sviluppato all’interno del sito del corso (www.accademiaprimolevi.it).

Il corso è strutturato in quattro aree tematiche:

  • Istituzioni locali, nazionali, internazionali ed europee;
  • Direzione delle Organizzazioni politiche;
  • Funzioni di supporto politico-intellettuale;
  • Società della conoscenza e innovazione sostenibile;

I corsisti vengono seguiti dai tutor in percorsi formativi personalizzati. I tutor sono selezionati e coordinati dal Direttore del corso e Presidente dell’Associazione Accademia Primo Levi, Michele Fina.

 

4.  Programma del corso

  • Istituzioni locali, nazionali, internazionali ed europee

Temi

Il rapporto tra politica e amministrazione. L’attuazione dell’indirizzo politico. L’organizzazione e il funzionamento degli uffici di diretta collaborazione. Profili di gestione, monitoraggio, controllo. L’organizzazione dell’amministrazione centrale dello Stato. Il bilancio dello Stato.

Architettura istituzionale e amministrativa del Paese. Offerta di servizi pubblici nazionali e locali: competenze dei livelli amministrativi.

Regioni, Province e Comuni: funzioni e competenze nella pianificazione, nella regolazione e nelle decisioni (livello nazionale e locale) e ruolo delle autorità indipendenti. Modelli di offerta dei servizi pubblici locali.

Obiettivi

Essere preparati per svolgere mansioni specifiche negli uffici di diretta collaborazione, nelle istituzioni nazionali, internazionali ed europee (ad esempio funzione del Capo Segreteria, Segretario Particolare, Consigliere e Collaboratore Parlamentare).

Essere in grado di seguire l’attuazione dell’indirizzo politico di governo nel rapporto con l’amministrazione.

Conoscere strutture e organizzazione dell’amministrazione centrale dello Stato.

Acquisire competenze in materia di bilancio dello Stato.

Prepararsi ad un ruolo di rappresentanza o di supporto alla rappresentanza europea, nazionale, regionale, provinciale o comunale. Prepararsi alla guida di soggetti di gestione dei servizi pubblici locali. Rapportarsi con gli Enti pubblici del medesimo livello del proprio ente o di diverso livello. Rapportarsi con i portatori d’interessi e con i comitati cittadini.

  • Direzione delle Organizzazioni politiche

Temi

Funzione e organizzazione dei partiti, sindacati, associazioni, movimenti e comitati. Il partito nelle istituzioni (gruppi consiliari e gruppi parlamentari). Le organizzazioni giovanili. La vita interna dei partiti: congressi, primarie, organismi dirigenti e organismi di garanzia. Il volontariato politico e i funzionari. Il tesseramento, il reperimento e l’impiego delle risorse economiche. I partiti al voto: candidature e campagne elettorali.

Obiettivi

Acquisire conoscenze relative al funzionamento delle organizzazioni politiche. Favorire e organizzare la discussione, interna o pubblica, intorno ai temi della vita politica locale, nazionale e internazionale.

Ideare e organizzare attività culturali e formative (seminari, convegni, dibattiti).

Organizzare una campagna elettorale: dalla individuazione delle candidature allo scrutinio.

  • Funzioni di supporto politico-intellettuale

Temi

Storia dei partiti e delle dottrine politiche; retorica, comunicazione e nuovi media; sociologia della politica e dei processi culturali; filosofia e scienza politica.

Obiettivi

Preparare comunicati stampa, articoli, interventi su giornali e riviste generaliste o di settore.

Discutere pubblicamente un libro o un saggio (in una presentazione, in un convegno, in una nota di lavoro).

Tenere un discorso (in pubblico, in parlamento, in una riunione di partito).

Preparare e illustrare documenti, report, analisi di dati (elettorali, economici, statistici).

Preparare interviste o apparizione in pubblico (televisivo, radiofonico, in rete).

Intervenire sui social, tenere rapporti con la stampa.

Svolgere il ruolo di ghost-writer, portavoce, analista politico.

  • Società della conoscenza e innovazione sostenibile

Temi

Storia dei rapporti tra scienza e società; politica della ricerca; società ed economia della conoscenza; l’innovazione necessaria e sostenibile; comunicare la ricerca nell’era post-accademica della scienza;

Obiettivi

Analisi critica dei rapporti tra scienza, società ed economia in tempi passati e recenti. Analisi comparata dei rapporti tra scienza, società ed economia tra l’Italia e una serie di altri Paesi, europei e non.

Studio delle politiche della ricerca come nucleo fondante delle politiche economico.

Analisi della specializzazione produttiva dell’Italia e di altri Paesi, europei e non.

Analisi del rapporto tra scienza, innovazione e sostenibilità ecologica.

Questi obiettivi verranno raggiunti attraverso l’analisi critica di testi e il dibattito interno al corso; la pubblicazione di interventi, articoli e saggi sui vari media.

 

5.  Durata e organizzazione dell’attività didattica

Il corso prevede attività in aula per quattro weekend, con il seguente calendario:

Novembre 2018 Gennaio 2019 Marzo 2019 Maggio 2019
17 – 18 19 – 20 16 – 17 18 -19

 

Le lezioni si svolgono a Roma ed hanno carattere riservato ed esclusivo. Non sono ammesse registrazioni audio o video degli interventi in aula.

Stante la durata dell’attività didattica, assenze e ritardi alle lezioni costituiscono motivo sufficiente per l’esclusione dalla fruizione del corso.

La direzione, in casi eccezionali, può deliberare, a proprio insindacabile giudizio e motivando la sua decisione, l’espulsione di uno o più corsisti.

 

6.  Requisiti di ammissione al bando

Il corso è rivolto a 33 partecipanti, in possesso dei seguenti requisiti:

  • Essere maggiorenni alla data di pubblicazione del presente bando sul sito web: www.accademiaprimolevi.it;
  • Essere cittadini di un Paese dell’Unione Europea ovvero essere in possesso di regolare permesso di soggiorno in corso di validità;
  • Avere esperienze rilevanti e comprovabili. I candidati sono invitati a presentare tutti i titoli e le pubblicazioni che ritengano utili ai fini della selezione.

 

7.  Domanda di ammissione

La domanda di ammissione deve essere compilata in ogni sua parte utilizzando l’apposito modulo allegato al presente bando.

Per presentare la domanda di ammissione alla selezione è necessario allegare:

  • copia fronte – retro di valido documento d’identità;
  • curriculum vitae completo di foto, contenente ogni elemento utile a valutare il profilo culturale e professionale del candidato;
  • se universitari: elenco degli esami universitari sostenuti, completo di settore scientifico disciplinare (SSD), peso in CFU e relativa votazione;
  • se laureati: certificato di laurea con lista degli esami sostenuti. Se impossibilitati, autocertificazione del conseguimento di una laurea e dei relativi esami sostenuti con votazione in /30;
  • eventuali certificati di conoscenza delle lingue straniere;
  • dichiarazione sostitutiva di certificazione per casellario giudiziale e carichi pendenti;
  • liberatoria per l’utilizzo delle immagini;
  • lettera motivazionale (massimo 2.500 battute, spazi inclusi) o/e video motivazionale (massimo 3 minuti di registrazione – formato mp4), con l’indicazione dell’Area di maggior interesse tra le quattro previste dal corso.

La domanda di ammissione alle selezioni deve pervenire entro e non oltre le ore 18:00 del 30 settembre 2018, e deve essere inviata via e-mail al seguente indirizzo: segreteria@accademiaprimolevi.it con oggetto: “Nome – Cognome. Domanda di ammissione alle selezioni”. I file devono essere inviati in formato pdf. Eventuali domande incomplete ovvero pervenute oltre il termine suindicato non verranno prese in considerazione.

Ove, alla data fissata come termine per la presentazione delle domande di ammissione, non fosse stato presentato un numero congruo di domande, la Commissione di valutazione, a proprio insindacabile giudizio può riaprire i termini per la presentazione di nuove domande.

Lo svolgimento dell’edizione 2018/2019 del corso è subordinata al raggiungimento di un numero minimo di 20 partecipanti.

 

8.  Selezione

L’Accademia Primo Levi è a numero chiuso e prevede un processo di selezione finalizzato a valutare le attitudini individuali, la motivazione e le aspirazioni dei candidati.

Ai fini del processo di selezione, è istituita la Commissione di Valutazione, su indicazione del Direttore del corso. Essa procederà ad una prima selezione dei candidati per titoli, a proprio insindacabile giudizio. I candidati ritenuti idonei saranno ammessi a sostenere i colloqui individuali di selezione.

I colloqui individuali si svolgeranno a Roma il 13 e 14 ottobre. Orario e sede dei colloqui individuali sono comunicati direttamente ai candidati ammessi al colloquio, all’indirizzo di posta elettronica indicato nella domanda di ammissione.

Le candidature sono poste al vaglio della Commissione di Valutazione, che effettua i colloqui, individuali a porte chiuse (con possibile registrazione video), allo scopo di selezionare i migliori talenti.

La selezione avviene sulla base di:

  • Screening e valutazione della domanda d’ammissione;
  • Colloquio motivazionale e attitudinale. Il colloquio può riguardare anche, oltre agli aspetti psico-attitudinali e di carattere motivazionale, elementi relativi ai temi delle quattro Aree del corso.

La Commissione di Valutazione effettua le selezioni e stabilisce l’ammissione o la non ammissione a proprio insindacabile giudizio.

I nominativi dei membri della Commissione di Valutazione, che esamina le domande d’iscrizione e svolge i colloqui, non vengono comunicati prima dei colloqui.

I giudizi dei docenti e dei tutor così come le valutazioni dei singoli docenti verranno conservati dall’Associazione a fini statistici e di elaborazione dati e non verranno rilasciati.

 

9.  Graduatoria finale della selezione

L’esito individuale della selezione viene comunicato a tutti, con avviso spedito all’indirizzo e-mail indicato nella domanda di ammissione.

Successivamente alla comunicazione, i candidati risultati vincitori del concorso devono, entro tre giorni dalla data della suddetta comunicazione, formalizzare l’accettazione o la rinuncia alla partecipazione al corso via mail.

 

10.   Compatibilità della frequenza

La frequenza all’iniziativa formativa è compatibile con l’iscrizione ad altri corsi di studio o master professionali o universitari.

 

11.   Costi e termini di pagamento

La partecipazione al corso ha il costo di 500 euro per ogni partecipante, al netto di tre borse di studio a copertura totale assegnate ai migliori tre individuati nella selezione.

Il pagamento potrà essere effettuato in un’unica soluzione, entro il 1° novembre 2018, oppure in due rate:

Il pagamento della prima rata, pari a 250 euro, dovrà essere effettuato entro e non oltre il 1° novembre 2018

Il saldo della seconda rata, pari a 250 euro dovrà essere effettuato entro e non oltre il 29 novembre 2018.

I corsisti che non provvederanno al pagamento dell’ammontare previsto entro i termini indicati saranno automaticamente esclusi.

Le spese per la partecipazione alle selezioni e alla frequenza dei corsi, sono a carico dei singoli partecipanti.

I corsisti diventano soci dell’Associazione Accademia Primo Levi, la quota associativa è inclusa nel costo di iscrizione al corso.

 

12.      Valutazione finale e attestato di partecipazione

Per acquisire il diploma dell’Accademia Primo Levi, i partecipanti devono presentare una breve dissertazione finale su un argomento concordato con il tutor di riferimento. La miglior dissertazione verrà segnalata a riviste di settore e personalità politiche.

 

13.      Contatti

Le candidature devono essere inviate a: segreteria@accademiaprimolevi.it

Ulteriori informazioni possono essere reperite sul sito www.accademiaprimolevi.it oppure scrivendo alla mail indicata sopra.

 

14.   Trattamento dei dati

Ai sensi del Regolamento UE 2016/679 e D.Lgs. n.196/2003, si informa che i dati forniti dai candidati nell’ambito del presente bando saranno trattati dall’Associazione Accademia Primo Levi esclusivamente per le finalità connesse all’attività dell’Accademia Primo Levi. Il trattamento dei dati sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e avverrà nel rispetto delle misure di sicurezza.